Una figlia di Iside

17,10

“Se provo a ricordare cosa è successo quando sono venuta al mondo, tutto quello che so è che sono nata donna. Sentivo dire che Dio crea il maschio e la femmina, e che, molto prima che nascessi, le neonate venivano sepolte vive. Poi, dall’alto, un verso discese nel Corano, e diceva così: ‘E se alla femmina sepolta viva si chiede per quale peccato sia stata uccisa…’. Fossi nata a quell’epoca sarei stata una di quelle neonate. Questo mi dicevano quando avevo quattro anni.” La memoria e le parole sono le armi che Nawal El Saadawi utilizza per ribellarsi a una società in cui la nascita di una femmina equivale a una sventura. Una società in cui l’interpretazione del Corano è monopolio degli uomini, in cui le bambine subiscono la cliteridectomia, sono costrette a sposarsi in tenera età ed educate a servire gli uomini in silenzio. “Una figlia di Iside” è il racconto dell’infanzia e della gioventù della femminista più famosa nel mondo islamico. Una testimonianza appassionata. La storia di una emancipazione possibile.

Descrizione

Autore: Nawal al-Sa‘dawi ISBN: 9788865948026 – Prezzo di copertina: 18,00 Euro – Nutrimenti

Il libro

“Se provo a ricordare cosa è successo quando sono venuta al mondo, tutto quello che so è che sono nata donna. Sentivo dire che Dio crea il maschio e la femmina, e che, molto prima che nascessi, le neonate venivano sepolte vive. Poi, dall’alto, un verso discese nel Corano, e diceva così: ‘E se alla femmina sepolta viva si chiede per quale peccato sia stata uccisa…’. Fossi nata a quell’epoca sarei stata una di quelle neonate. Questo mi dicevano quando avevo quattro anni.” La memoria e le parole sono le armi che Nawal El Saadawi utilizza per ribellarsi a una società in cui la nascita di una femmina equivale a una sventura. Una società in cui l’interpretazione del Corano è monopolio degli uomini, in cui le bambine subiscono la cliteridectomia, sono costrette a sposarsi in tenera età ed educate a servire gli uomini in silenzio. “Una figlia di Iside” è il racconto dell’infanzia e della gioventù della femminista più famosa nel mondo islamico. Una testimonianza appassionata. La storia di una emancipazione possibile.

L'autore

Nawal al-Sa‘dawi è una femminista egiziana di fama internazionale, scrittrice, attivista e psichiatra. Fondatrice e presidente dell’Arab Women’s Solidarity Association e cofondatrice dell’Arab Association for Human Rights. Ha ricevuto dottorati onorari dalle università di York, Illinois, a Chicago, St Andrews e Tromso, così come dall’Universidad Nacional Autónoma de México. Tra i numerosi premi e riconoscimenti di cui è stata insignita ricordiamo il Premio Internacional Catalunya, il Council of Europe North-South Prize, il Women of the Year Award (UK), il Sean MacBride Peace Prize (Irlanda), e l’Ordre national du mérite. Nawal al-Sa‘dawi è la protagonista del film documentario della BBC Imagine. Le sue opere teatrali, i racconti e i romanzi sono stati tradotti in oltre trenta lingue e sono studiati nelle università di tutto il mondo.

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Una figlia di Iside”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.